Parco Regionale dei Monti Picentini: evento di softair inopportuno e dannoso.

Nei giorni 27 e 28 novembre 2021, avrebbe dovuto svolgersi un evento di softair denominato “Pattuglia a lungo raggio” da tenersi in diverse aree del “pianoro di Verteglia”. Detto pianoro è anche zona ZPS (Zona di Protezione Speciale) oltre a ricadere nel Parco Regionale dei Monti Picentini (la foto di copertina è stata presa dalla “Rete”).

Il Softair è un’attività ricreativa, basata sulla simulazione di azioni militari e per la pratica di questa attività vengono utilizzate delle riproduzioni di armi da fuoco ad aria compressa. E’ stato un temporale a determinare la sospensione dell’evento che aveva anche ricevuto il patrocinio morale dalla Giunta Comunale di Montella la quale ha ritenuto che l’evento potesse contribuire alla valorizzazione e promozione del territorio montano del Parco.

Peccato che ancora una volta i signori politici abbiano dato prova di incompetenza, approssimazione e mancanza di volontà per la difesa della Natura. Ne usciremo da questo increscioso andazzo? Come sempre sono fiducioso. E a darmi speranze per un futuro migliore (non è mai troppo tardi) sono i cittadini di buona volontà e con senso civico che non vanno a caccia di voti, ma tengono veramente al territorio. L’Associazione ASA (Associazione per la Salvaguardia dell’Ambiente) di Montella (AV), insieme ad altre rilevanti associazioni ambientaliste, ha espresso pieno dissenso all’iniziativa chiedendo ufficialmente l’intervento dell’Ente Parco.

Le associazioni hanno evidenziato che le attività di softair arrecano notevole disturbo alla fauna selvatica e pertanto non sono compatibili con le norme che disciplinano le Zone di Protezione Speciale – ZPS – e i Parchi naturali.

Gli ambientalisti sottolineano anche che l’Altopiano di Verteglia ha un elevato valore ornitologico derivante dalla presenza, in diversi periodi dell’anno, di specie inserite nell’Allegato 1 della Direttiva Uccelli (2009/147/CE) e che la suddetta Direttiva fa esplicito divieto di attività che arrechino enorme disturbo alle specie inserite nell’Allegato 1. Peccato che ancora una volta i signori politici abbiano dato prova di non saper distinguere ciò che nuoce al territorio da ciò che può tutelarlo. Basta che un’attività porti un po’ di gente e un po’ di soldi che viene considerata buona per lo sviluppo economico.

Non dimentichiamo che per “lo sviluppo dell’Irpinia” notevoli danni sono stati arrecati all’Ambiente: strade che terminano con dei blocchi di cemento e mai aperte, sentieri di montagna che sono diventati delle vere e proprie strade, tagli indiscriminati di intere aree boschive e l’elenco potrebbe allungarsi molto. Purtroppo. E’ vero che a confronto di tutto questo una gara di softair potrebbe sembrare ben poca cosa, ma non bisogna sottovalutare la gravità del disturbo della fauna selvatica già tanto pressata dalle numerose attività antropiche che, inevitabilmente anche in un parco regionale, sono comunque presenti.

Il disturbo della fauna selvatica porta ad un’allontanamento degli esemplari che, durante la bella stagione, potrebbero interrompere la nidificazione ed abbandonare il sito anche con la prole che andrebbe incontro a morte certa e durante l’inverno potrebbero abbandonare una zona che offre qualche risorsa alimentare o interrompere il letargo con conseguente spreco dei grassi accumulati di cui usufruirne durante il letargo stesso e successiva morte. Le associazioni ambientaliste che si sono opposte a questo evento, considerano, inoltre, che i “proiettili” sparati, a prescindere dalla loro biodegradabilità, costituiscono di per sé un pericolo poiché, nel tempo necessario alla loro decomposizione, potrebbero essere ingeriti dalla fauna presente con imprevedibili conseguenze.

Tutto sommato, a mio avviso, tale attività ludica si potrebbe tranquillamente svolgere in aree allestite appositamente allo scopo come un campo di calcio o altre strutture sportive già esistenti. Il divertimento sarebbe ugualmente assicurato senza arrecare danno alla Natura.

A titolo personale ringrazio la persona dell’associazione ASA che ha richiesto questo mio modesto intervento per avermi fornito le giuste informazioni e per essersi impegnata attivamente alla tutela della Natura.

FONTi : ASA https://it.wikipedia.org/

Ti è piaciuto questo articolo? Dai un’occhiata all’intero blog (indice del BLOG https://protezionenatura.wordpress.com/indice-dellintero-blog/ ) e se lo ritieni interessante iscriviti.
Per iscriverti vai alla HOME ( https://protezionenatura.wordpress.com/ ), inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica nell’apposito spazio, poi clicca sul tasto “ISCRIVITI”, quindi ti arriva una mail di conferma e devi cliccare l’apposito spazio per confermare l’iscrizione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: